Eventi2019

Erasmus+UE “Diverse” Italia-Malta 2019: le testimonianze di Virginia e Sara!!

dav

Ciao! Sono Virginia e faccio parte del progetto “BFC Senza Barriere”
L’esperienza dell’Erasmus+UE “Diverse” tra BFC Senza Barriere e FFM Malta che ho vissuto è stata molto entusiasmante sotto tutti i punti di vista, perchè ho potuto svolgere molte attività che mi hanno fatto crescere e capire che ogni persona con disabilità può superare i propri limiti e fare qualsiasi cosa come un normodotato.
L’attività più interessante, a mio parere, è stata quella dove ognuno di noi ha provato a giocare a calcio utilizzando il frame (deambulatore), perchè ho potuto capire cosa provano le persone che non riescono a camminare senza un aiuto materiale.
Un’altra attività significativa è stata quella sulla discriminazione, dove ciascuno spiegava il significato della parola “discriminazione”.
La settimana dell’Erasmus è stata molto impegnativa, ma spero di ripeterla il prossimo anno andando a Malta, perchè è stata un’occasione unica di confronto con altri ragazzi/e diversamente abili.
Virginia Cremonini

L’esperienza vissuta durante il soggiorno al Villaggio Senza Barriere di Tolè, ha lascito un segno importante nella mia vita.
Quando mi è stato proposto di partecipare all’Erasmus ero titubante sull’accettare, poichè, anche se ho un fratello con Sindrome di Down, ero un po incerta su come sarebbe potuta essere questa esperienza.
Adesso, ma anche dopo il primo giorno di Erasmus, posso dire di aver ricevuto un dono, ho visto una ricchezza umana rara da trovare, soprattutto ai nostri giorni.
Mi sono sentita parte di un meraviglioso gruppo, dove il rispetto per l’altro, l’accettazione delle diversità che contraddistinguono ognuno di noi, sono stati alla base di tutta questa esperienza.
Il legame che crea lo sport ha senza dubbio favorito lo scambio di relazioni ed emozioni che ho respirato nell’aria per tutto il soggiorno.
Condividere questa esperienza con un gruppo proveniente da Malta, mi ha fatto capire quanto in realtà le distanze non siano come appaiono e nonostante la lingua e la provenienza siano diverse, quando si comunica con il cuore ogni difficoltà è superata.
Grazie a tutti per la possibilità che mi è stata data.
Sara Venturi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *